Food & wine

Dopo un veloce aperitivo con uno “storico” Campari passion, abbiamo pranzato al ristorante del Camparino con una tipica cotoletta alla milanese, alta, croccante e accompagnata da un altrettanto tipico risotto allo zafferano.

Trasferitici  in area Porta Romana, prima di cena abbiamo degustato ottimi vini e una ricca selezione di formaggi presso la Cantina Compagnoni, per poi affrontare i tagliolini di mare del ristorante trendy Officina 12 in Alzaia Naviglio Grande.

La visita al quartiere di Brera ci ha visto concederci un aperitivo presso lo storico Bar Jamaica, frequentato dai più noti artisti italiani del XX secolo e poi pranzare presso l’Osteria di Brera: a un lauto antipasto con salumi dall’inebriante profumo e sgonfiotti è seguito un tipico ossobuco alla milanese (con contorno di risotto alla zafferano).
Nel tardo pomeriggio non ci siamo fatti mancare un assaggio di prelibato cioccolato presso la sede dell’azienda T’a.

Prima di cena ci siamo concessi un caratteristico happy hour milanese. Allo Spritz, rinomato locale sui Navigli, ho capito l’esatto significato dell’espressione “all you can eat”: ad accompagnare una delle tante declinazioni del famoso aperitivo, non solo una selezione incredibile di stuzzichini, ma anche pasta di tutti i tipi e secondi di varie qualità oltre a formaggi e affettati a volontà.

Dopo un aperitivo così ricco, una cena leggera presso l’Osteria Qui da Noi, a due passi dall’albergo.

A Torino, l’intero gruppo dei blogger è stato ospitato per l’aperitivo e il pranzo presso il Grand Hotel Sitea. Un delicato caponet di verza con ripieno alla piemontese e salsa alle acciughe, deliziosi  agnolotti del Plin al sugo di arrosto e un fantastico tortino morbido al gianduja con crema alla nocciola hanno deliziato i nostri palati.

Cena presso il Golden Palace a cura dello chef Luigi Caputo, già patron dello storico ristorante Balbo, per dodici anni unica stella Michelin di Torino. Showcooking con degustazione molto innovativi, a parte il risotto allo zafferano (di cui noi “milanesi” avremmo volentieri fatto a meno ;-D).

Dopo la visita al centro storico di Torino, ci siamo concessi un pranzo veloce prima di ripartire con un “monopiatto” italiano o di sushi al Ristorante Arcadia – Galleria subalpina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...